facebook twitter instagram

DMC italiana TOUR THAILANDIA E SUD-EST ASIATICO - SIAM DRAGON TOUR

DMC ITALIANA

Siam Dragon Tour è una DMC (Destination Managment Company) specializzata nella realizzazione di tour su misura in tutti i Paesi del Sud-est asiatico: Thailandia, Laos, Cambogia, Vietnam, Myanmar (Birmania), Malaysia, Indonesia, Singapore ed Hong Kong.

TOUR E SERVIZI

I nostri servizi comprendono tour e pacchetti personalizzati su richiesta, con l'inclusione di: prenotazioni alberghiere, trasferimenti, escursioni giornaliere, voli domestici, trasferimenti in battello, per tutti i Paesi del Sud-est asiatico.

DESTINAZIONI

Scoprite tutte le destinazioni del Sud-est asiatico con i nostri tour in Thailandia, Laos, Cambogia, Vietnam e Birmania.
Contattateci per un preventivo gratuito indicando le vostre esigenze, i nostri consulenti di viaggio saranno a disposizione per la realizzazione della vostra vacanza su misura.
Nelle varie sezioni di questo sito potrete trovare i tour su base individuale in Thailandia, Laos, Cambogia, Vietnam e Birmania; i tour di gruppo con partenze garantite, gli itinerari multi-nazione per collegare più destinazioni in un unico viaggio; i percorsi overland realizzati interamente via terra senza nessun volo locale; i tour ecosostenibili per la visita delle comunità locali nel pieno rispetto dell'ambiente e delle culture locali; vacanze e soggiorni mare nelle località più esclusive del Sud-est asiatico.


Tour Thailandia e mare Thailandia Classica 14 giorni 13 notti

Khao Tapoo

Al termine del tour nel nord della Thailandia si prosegue per un piacevole soggiorno mare sull'isola di Phuket famosa per le sue spiagge, per il mare e tutte le isolette che ne fanno da cornice paradiso per i sub e per gli amanti del mare.

Giorno 1: arrivo – Bangkok

Arrivo all’Aeroporto Internazionale di Bangkok-Suvarnabhumi con vostro volo.
Disbrigo delle formalità di frontiera e ritiro bagagli, incontro con la guida locale Siam Dragon Tour e trasferimento in hotel per la registrazione delle camere.
Il normale orario di check-in negli hotel è dopo le 14:00.
Resto della giornata libero a disposizione per una prima presa di contatto con la città o per attività individuali facoltative.
Pranzo e cena liberi, pernottamento in hotel.

Giorno 2: Le mille luci di Bangkok

Bangkok è una delle città più cosmopolite d'Oriente, caratterizzata da elementi fortemente contrastanti tra loro come i grandi hotel del centro e le tradizionali abitazioni in legno su palafitta che sorgono sulle sponde del Chao Phraya; i modernissimi grattacieli di uffici e le semplici bancarelle sui marciapiedi; i centri commerciali del lusso e i mercati di Chatuchak e Pratunam; la sacralità dei templi e la effervescente vita notturna.
Tutti questi elementi fanno di Bangkok una città unica sospesa tra la modernità e le più antiche tradizioni orientali.

Colazione in hotel e visita della città con i templi, il Palazzo Reale ed il Buddha di Smeraldo.
Il Grande Palazzo Reale è stata la sede non solo del re e la sua corte ma conteneva tra le sue mura merlate l'intera amministrazione del governo.
L'architettura è tipicamente thai ma contiene anche elementi europei come il Phra Thinang Chakri Maha Prasat. Brillantemente colorato e dorato, e decorato con dettagli intricati, l'effetto complessivo è abbagliante.
Il palazzo è stato la residenza ufficiale dei re della Thailandia dal XVIII Secolo fino alla metà del XX Secolo.
L'edificio più famoso del palazzo è Wat Phra Kaew meglio conosciuto come il Tempio del Buddha di Smeraldo, considerato il tempio più sacro in Thailandia.
La sua costruzione iniziò quando il re Rama I trasferì la capitale da Thonburi a Bangkok nel 1785. A differenza di altri templi thailandesi, non contiene le abitazioni per i monaci, anzi, ha solo edifici riccamente decorati sacri, statue e pagode.
L'edificio principale del tempio è l'ubosoth centrale, che ospita il Buddha di Smeraldo.
Anche se di colore verde, il Buddha è in realtà ricavato da un unico pezzo di giada, misura 45 centimetri di altezza ed è l'oggetto più venerato della Thailandia.
Si prosegue per la visita di due tra i più importanti templi di Bangkok che sono: il Wat Traimit con il Buddha d’Oro ed il Wat Po con il Buddha Sdraiato.

Durante la visita ai templi è consigliato un abbigliamento consono e decoroso. Pantalone lungo per gli uomini e spalle coperte per le signore.

Rientro in hotel al termine delle visite per un po’ di ristoro e per il tempo libero.
Verso le 19:00 incontro presso la lobby dell’hotel con la nostra guida per la escursione serale che ci darà un assaggio della vivace vita notturna di Bangkok con una visita al mercato dei fiori e l'ancora più colorato ed effervescente mercato notturno di Patpong, nell'omonimo quartiere a luci rosse.
La prima tappa sarà presso l'Erawan Shrine per rendere omaggio a Phra Phom una divinità indù che è tenuta in grande considerazione dai thailandesi di Bangkok.
Si prosegue per il mercato dei fiori, colorato e aromatico per vedere la vasta collezione di orchidee e altri fiori tropicali. È proprio durante le ore serali che il mercato si anima e si riempie di luci, colori e profumi.
Terminata la visita si prosegue per il bazar notturno di Patpong che si trova nel vivace e colorato quartiere dei locali a luci rosse.
Pranzo e cena non inclusi, pernottamento in hotel.

Giorno 3: Bangkok "la Venezia d’Oriente”

Bangkok è anche conosciuta come la "Venezia d’Oriente" per via dei suoi numerosi canali che la attraversano, la città sorge sulle rive del fiume Chao Phraya, ampio e navigabile, dal quale si dirama un complessa rete di canali (khlong).
Nella seconda metà del XX secolo molti di questi canali sono stati coperti per far posto a nuove arterie stradali di un sempre più congestionato traffico cittadino; su quelli rimasti vi sono ancora trasporti di merci e passeggeri, nonché alcune abitazioni galleggianti.
Anche le provincie limitrofe alla capitale sono tutte attraversate da una fittissima rete di canali volute da re Rama V per regolare le piene del Chao Phraya e per irrigare le numerose risaie, saline e coltivazioni che caratterizzano questa bassa zona pianeggiante del paese.
È in una di queste provincie che si trova uno dei più famosi mercati galleggianti di tutto il Sud-est asiatico, il mercato di Damnoen Saduak.

Colazione in albergo incontro con la guida, alle ore 07:15 circa, per l’escursione di un intera giornata che comprende il famoso mercato galleggiante di Damnoen Saduak al mattino ed il tour dei canali di Bangkok al pomeriggio.
Il mercato galleggiante invece è una delle realtà più caratteristiche della vita rurale thailandese, qui si radunano centinaia di venditori che, a bordo delle rispettive imbarcazioni, danno vita a uno dei mercati più variopinti e folkloristici di tutto il paese.
Rientro a Bangkok verso le 14:00 e nel pomeriggio escursione a bordo di una motolancia navigando lungo i canali rurali della parte occidentale di Bangkok attraversando una zona interessante della città solitamente poco frequentata dai turisti.
Si attraversa il Chao Phraya per visitare il Wat Arun, anche conosciuto come Tempio dell'Aurora, è stato restaurato durante il breve periodo Thonburi ed era la Cappella Reale di Re Taksin.
Pranzo e cena non inclusi, pernottamento in hotel.

Giorno 4: Bangkok - Ayuttaya - Lop Buri - Phitsanulok

Fondata nel 1350 Ayutthaya fu la prima capitale del Regno del Siam. Distrutta nel 1767 dall’esercito birmano è oggi possibile visitarne i meravigliosi resti in quello che viene denominato “Parco Storico di Ayutthaya” già sotto la tutela dell’UNESCO come Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Incontro con la nostra guida presso la lobby del vostro hotel a Bangkok e partenza per il tour del nord Thailandia.
Visita della Residenza Reale di Bang Pa-In, anche conosciuta come il Palazzo d'Estate, costruita nel XVII Secolo in uno stile architettonico che unisce elementi tipicamente orientali con quelli occidentali, il palazzo è immerso in un meraviglioso giardino botanico.
Si prosegue per Ayutthaya, la capitale del Regno del Siam dal 1350 al 1767, rappresenta uno dei siti storici più importanti ed interessanti di tutta la Thailandia, in particolare si possono ammirare i templi buddhisti di Wat Prasri-Sanphet, Wat Mahatad e Wihan Phramongkhon Bophit.
Proseguimento per Lopburi e breve visita della città.
Lopburi risale al periodo Dvaravati e venne fondata più di 1000 anni fa, incorporata nell’Impero Khmer si possono trovare interessanti resti della magnifica architettura in “stile angkor”.
Nel centro città, in prossimità dei templi più famosi come il Prang Sam Yot ed il Sarn Phra Karn si possono osservare i curiosi macachi cinomolgo (Macaca Fascicularis) che si cibano quasi esclusivamente di prelibati granchi portati dalla popolazione locale, in particolare durante la Monkey Fest, che si tiene ogni anno durante il mese di novembre.
Pranzo in ristorante locale e proseguimento per Phitsanulok.
Cena libera e pernottamento in hotel a Phitsanulok.

Giorno 5: Phitsanulok - Sukhothai - Sri Satchanalai - Lampang - Chiang Mai

Dopo la colazione in hotel partenza alla volta di Sukhothai per la visita del Parco Storico che dal 1991 è sotto la tutela dell’UNESCO.
Si possono osservare le rovine di quella che fu la capitale dell’omonimo regno nel XIV Secolo, sono ancora visibili parte della cinta muraria, con una delle porte di accesso alla città, e ben 26 templi di cui il più importante è il Wat Mahathat.
Proseguimento per la visita dei siti archeologici di Sri Satchanalai e Wat Chaliang.
Pranzo in ristorante locale e nel pomeriggio partenza per Lampang per la visita dei bellissimi templi di Wat Phra Keow e Wat Lampang Luang.
Lampang, dopo la sua fondazione, fu la principale città del Regno Lan Na Thai (meglio conosciuto come Regno Lanna) in seguito venne messa in ombra dalle città di Chiang Mai e Chiang Rai poste più a nord.
Il primo tempio, nome completo Wat Phra Kaeo Don Tao, custodì tra il 1436 ed il 1468 il prezioso Buddha di Smeraldo, catturato dai laotiani ed infine esposto a Bangkok.
Il secondo invece, nome completo Wat Phra That Lampang Luang, è uno dei più alti esempi di architettura lanna oggi meglio conservati.
Proseguimento per Lampun per una breve visita, infine proseguimento per Chiang Mai.
Arrivo e trasferimento in hotel per la sistemazione nelle camere. Cena libera e pernottamento in hotel a Chiang Mai.

Giorno 6: Chiang Mai - Chiang Rai

Dopo la colazione in hotel partenza per la visita del Campo di Addestramento al Lavoro degli Elefanti e successivamente visita alla fattoria delle orchidee e al villaggio abitato dalla tribù Meo di Chiang Dao.
Visita delle affascinanti donne Karen conosciute anche come le “donne dal collo lungo” o "donne giraffa", per via dei numerosi anelli posti intorno al collo che tradizionalmente iniziano a portare fin dalla più tenera età.
Si prosegue per Tha Thon per il pranzo in ristorante locale e nel pomeriggio partenza in barca per un’escursione di circa un’ora sul fiume fino al Bann Mai Village per la visita alle tribù Shan, Lisù e Akka.
Questa escursione è di particolare interesse naturalistico in quanto il fiume scorre attraverso la giungla di teak ed offre momenti di particolare suggestione. Per motivi di basso livello del fiume l’escursione può essere limitata.
Arrivo a Chiang Rai e visita del Wat Rong Khun, conosciuto anche come il Tempio Bianco, costruito nel 1997 dal famoso artista thailandese Chalermchai Kositpipat, è caratteristico per avere uno stile completamente differente dagli altri templi thailandesi, il colore bianco rappresenta la purezza dello spirito del Buddha.
Per volere dell’artista all’interno del tempio si trovano curiosamente anche immagini moderne legate alla cinematografia americana come la creatura aliena di Predator, Spiderman, Batman e Keanu Reeves come appariva in Matrix.
Trasferimento in hotel a Chiang Rai. Tempo libero. Cena libera e pernottamento in hotel.

Giorno 7: Chiang Rai - Triangolo d’Oro - Chiang Mai

Intera giornata di visite, si inizia con i villaggi tribali delle etnie Yao e Akha.
Soste a Mae Chan e Mae Sai, quest’ultima posta sul confine con la Birmania in cui si svolge un ricco mercato con prodotti provenienti, sia dalla Birmania stessa, che dalla Cina attraverso la Burma Road.
Visita di Chiang Saen sulle sponde del fiume Mekong ove si incontrano i confini di Birmania, Laos e Thailandia dando origine a quella zona, un tempo famosa per loschi traffici di oppio, chiamata il Triangolo d’Oro.
Pranzo in ristorante locale e nel pomeriggio rientro verso Chiang Mai. Cena libera e pernottamento in hotel a Chiang Mai.

Giorno 8: Chiang Mai "la Rosa del Nord"

Chiang Mai, letteralmente Città Nuova, è la principale e più popolosa città della Thailandia del Nord.
Fondata nel 1296 da re Mengrai fu la capitale del Regno Lanna fino al 1776.
Il clima mite è temperato il ritmo di vita più rilassato rispetto alla capitale Bangkok e la vicinanza con aree protette come i parchi nazionali le hanno conferito il soprannome di  “Rosa del Nord”.

Colazione in hotel intera giornata dedicata alla visita di Chiang Mai.
Si inizia dal Wat Phrathat Doi Suthep meglio conosciuto come Doi Suthep dal nome del monte su cui sorge il tempio.
È il tempio più importante di tutta la zona ed offre inoltre una magnifica vista su tutta la città dall'alto dei suoi 1.676 m s.l.m.
Situato su di una cima leggermente più bassa del Doi Pui (1.685 m s.l.m.) il Doi Suthep offre una vista spettacolare sulla città e oltre.
Si sale percorrendo la strada tortuosa verso la base del tempio, qui avrete la scelta di affrontare i 306 gradini della scalinata oppure utilizzare una più comoda una funicolare.
Pranzo in ristorante locale durante le visite e nel pomeriggio visita del villaggio Bo Sang famoso per la produzione artigianale dei famosi ombrelli in legno, e del villaggio di Sankampeang per la visita dei laboratori artigianali famosi per la produzione di seta, celadon, ombrelli di carta e altro ancora.
Cena libera e pernottamento in hotel a Chiang Mai.

Giorno 9: Chiang Mai - Phuket

Colazione in hotel e trasferimento in aeroporto per il volo domestico verso Phuket.
Arrivo sull’isola di Phuket e trasferimento in hotel.
Resto della giornata libero a disposizione per il relax, la balneazione o attività individuali facoltative.
Pranzo e cena liberi, pernottamento in hotel a Phuket.

Dal giorno 10 al giorno al giorno 13: Phuket "la Perla delle Andamane"

L'isola di Phuket è una delle principali destinazioni balneari della Thailandia del sud, si affaccia sul Mare delle Andamane ed è collegata ai principali flussi turistici domestici ed internazionali grazie al suo aeroporto, è inoltre collegata alla terraferma tramite un ponte stradale.
Phuket è la destinazione ideale per una piacevole estensione mare alla fine di un tour in Thailandia, offre bel mare, svariate spiagge che possono essere facilmente esplorate noleggiando un'auto o uno scooter; nei suoi dintorni si trovano isole ed isolette che possono essere visitate con le escursioni che giornalmente partono dall'isola ed una vivace vita notturna per la sera.
Le spiagge più belle, caratterizzate da sabbia bianchissima e circondate da palme, sono tutte situate sulla costa occidentale; si va dalle più frequentate Patong, Kata, Karon, Surin, tutte dotate di numerose infrastrutture turistiche come alberghi, ristoranti, bazar, bar; a quelle meno frequentate dal turismo di massa, come Bang Tao, Nai Thong, Nai Yang, Nai Harn e Rawai.

Colazione in hotel ed intere giornate libere a disposizione per la balneazione, escursioni e attività individuali facoltative.
Pranzo e cena liberi, pernottamento in hotel a Phuket.

Giorno 14: Phuket – partenza

Colazione in hotel e trasferimento in aeroporto per la partenza. Fine dei servizi.

Include:

  • tour della Thailandia su base privata come da programma pubblicato;
  • date di partenza su richiesta;
  • trasferimenti e visite con mezzo privato più autista e aria condizionata;
  • tour con guida in italiano fino alla mattina del giorno 9 e soggiorno mare libero;
  • pernottamento in hotel nelle località menzionate dal programma;
  • pasti come da indicazione giornaliera nel programma;
  • tasse di ingresso ai luoghi di visita menzionati nel programma;
  • escursioni in battello come da programma;
  • a Phuket trasferimenti aeroporto/hotel, andata e ritorno, con minivan privato con autista.

Non include:

  • voli domestici ed internazionali;
  • altri pasti non menzionati;
  • bevande;
  • assicurazione;
  • spese personali;
  • mance e facchinaggi;
  • tutto quello non menzionato nel paragrafo "Include".