Tour overland

Tour Overland Thailandia e Cambogia 13 giorni 12 notti

Phi Mai Temple

Tour Thailandia e Cambogia

Tour della Thailandia e della Cambogia che si sviluppa lungo l'antico percorso della cosiddetta Khmer Highway, ossia la principale arteria di comunicazione dell'Impero Khmer che andava da Angkor in Cambogia fino a Phimai in Thailandia con una lunghezza di ben 225 km.

Tutto il programma si svolge via terra senza voli interni per una visione più completa del territorio e del tessuto sociale delle città e dei villaggi attraversati.
Si parte da Bangkok e si arriva fino alla capitale della Cambogia Phnom Penh attraversando tutta la regione dell'Isaan thailandese e costeggiando il grande lago Tonlé Sap in Cambogia.

Giorno 1: arrivo – Bangkok - city tour

Arrivo all'Aeroporto Internazionale Souvarnabhuni di Bangkok, incontro con la nostra guida locale e trasferimento in hotel per l’assegnazione delle camere. Tempo a disposizione per un breve ristoro ed incontro con la guida presso la lobby dell’hotel per il trasferimento in ristorante locale per il pranzo.
Nel pomeriggio visita del Palazzo Reale di Bangkok finemente decorato con stucchi dorati, mosaici, tessere e vetri coloratissimi. La cappella con il Buddha di Smeraldo, la Sala del Trono, la Sala delle Udienze Reali. Si prosegue per la visita di due dei principali templi della città che sono: il Wat Trimit - con il Buddha d’Oro ed il Wat Po - con il Buddha Sdraiato.
Rientro in hotel nel tardo pomeriggio. Cena libera e pernottamento in hotel a Bangkok.

Durante le visita al Palazzo Reale ed ai templi è consigliato un abbigliamento consono e decoroso, spalle coperte per le signore e pantalone lungo per i signori.

Giorno 2: Bangkok - mercato galleggiante

Dopo la colazione in albergo incontro con la guida, alle ore 07:15 circa, per la escursione di un intera giornata al famoso mercato galleggiante di Damnoen Saduak, situato a circa 110 km da Bangkok nella provincia di Ratchaburi. Durante l’escursione si visita inoltre il Risk Market presso la cittadina di Maeklong, detto anche il "Mercato del Rischio", parte del mercato infatti si trova sulla massicciata della ferrovia e, al passaggio dei convogli che procedono a passo d’uomo, i venditori devono ritirare le proprie bancarelle e mercanzie.
Il mercato galleggiante è una delle realtà più caratteristiche della vita rurale thailandese, qui si radunano centinaia di venditori che, a bordo delle rispettive imbarcazioni, danno vita ad uno dei mercati più variopinti e folkloristici di tutto il paese.
Pranzo a buffet presso il Sampran Riverside.
Per tutti gli amanti della natura è possibile godere di una piacevole passeggiata attraverso il Giardino Botanico ammirando la varietà impressionante di flora tropicale e fauna.
Nel pomeriggio si potrà assistere a varie rappresentazioni o partecipare direttamente a varie attività come la muay thai la famosa boxe thailandese, il fruit carving, un corso di cucina thailandese, la decorazione degli ombrelli tradizionali in carta di riso e tante altre attività tipiche della cultura thai.
Al termine della escursione rientro a Bangkok verso le 16:30.

DAL 1 LUGLIO AL 31 DICEMBRE 2018

Il Sampran Riverside resterà chiuso dal 1 luglio al 31 dicembre 2018 per lavori di rinnovo, durante questo periodo la visita al Sampran Riverside verrà sostituita con il rientro a Bangkok, pranzo in ristorante locale vista fiume, e nel pomeriggio tour dei canali. Rientro in hotel al termine delle visite.

Cena non inclusa, pernottamento in hotel a Bangkok.

Giorno 3: Bangkok – Ayutthaya – Nakhon Ratchasima

Dopo la colazione in hotel partenza per la visita alle rovine di Ayuttaya ed al Palazzo Reale di Bang Pa-In. Fondata nel 1350 Ayutthaya fu la prima capitale del Regno del Siam. Distrutta nel 1767 dall’esercito birmano è oggi possibile visitarne i meravigliosi resti nel Parco Storico di Ayutthaya già sotto la tutela dell’UNESCO come Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Pranzo in ristorante locale durante le visite e nel pomeriggio proseguimento alla volta di Nakhon Ratchasima.
Cena libera e pernottamento in hotel a Nakhon Ratchasima.

Giorno 4: Nakhon Ratchasima – Phi Mai – Buriram

Dopo la colazione in hotel partenza alla volta del Parco Storico di Phi Mai che custodisce uno dei più importanti templi khmer in Thailandia.
Il tempio segna il punto di arrivo della cosiddetta “autostrada dei khmer” una importante via di comunicazione che partiva direttamente dalla capitale Angkor in Cambogia. Poiché la zona delimitata di 1020 x 580 m è comparabile con quella di Angkor Wat, Phimai deve essere stata un importante città dell’impero Khmer. La maggior parte sono edifici risalenti al tardo XI e XII Secolo, costruiti nei vari stili principali che sono: Baphuon, Bayon ed Angkor. Al termine delle visite proseguimento per Buriram, all’arrivo sistemazione in hotel.
Cena libera e pernottamento in hotel a Buriram.

Giorno 5: Buriram - Muang Tum - Phanom Rung – Surin

Dopo la colazione in hotel partenza per la visita del Prasat Hin Muang Tum, situato nel distretto di Prakhon Chai è un tempio khmer costruito principalmente seguendo gli stili architettonici Khleang e Baphuon. La parte più antica del sito risale al tardo X Secolo mentre il suo completamento è datato all'inizio dell'XI Secolo. Il tempio è dedicato a Shiva e Visnù. Proseguimento per la visita del Prasat Hin Phanom Rung, un tempio khmer costruito sul cratere di un antico vulcano ormai estinto. È stato costruito in arenaria e laterite tra il X ed il XIII Secolo. È dedicato alle divinità Hindu e Shiva e simbolizza il Monte Kailash. Pranzo in ristorante locale durante la giornata di visite.
Cena libera e pernottamento in hotel a Surin.

Giorno 6: Surin – Aranyaprathet

Dopo la colazione in hotel intera giornata di trasferimento da Surin ad Aranyprathet nella Provincia di Sa Kaeo. Durante il tragitto verranno effettuate alcune soste per un po’ di relax e ristoro. Pranzo in ristorante locale durante il tragitto. Arrivo ad Aranyaprathet nel pomeriggio. Questa cittadina sorge nei pressi del confine con la Cambogia, un tempo era una importante stazione di sosta lungo la ferrovia che collegava Bangkok a Phnom Penh ma tale linea venne interrotta durante il regime dei Khmer Rossi in Cambogia. Oggi si è caratterizzata per il turismo del gioco d’azzardo grazie ai vari casinò che sorgono nella fascia di confine tra i due Paesi.
Cena libera e pernottamento in hotel ad Aranyaprathet.

Giorno 7: Aranyaprathet – Poi Pet – Battambang

Dopo la colazione in hotel trasferimento al punto di frontiera thai-cambogiano di Aranyaprathet-Poi Pet. Disbrigo delle formalità doganali. Incontro con la nostra guida locale per la Cambogia e trasferimento con mezzo privato con aria condizionata alla volta di Battambang.
Battambang, capoluogo dell’omonima provincia, è la seconda città della Cambogia e fu fondata durante il periodo di massimo splendore dell’Impero Khmer intorno all’XI Secolo. Dopo la registrazione nelle camere tempo libero per un breve ristoro e partenza per il pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita alla collina Phnom Banan dove si saliranno 337 gradini per raggiungere la sua sommità e visitare il tempio di Prasat Banan edificato intorno al XII Secolo. Dalla sommità si potrà inoltre godere di un bel panorama su tutta la pianura circostante. Nel pomeriggio rientro in albergo e tempo libero per il relax.
Cena libera e pernottamento in hotel a Battambang.

Giorno 8: Battambang – Siem Reap

Colazione al mattino presto e trasferimento con mezzo privato lungo la strada che costeggia il fiume fino a raggiungere il tempio di Wat Ek Phnom, costruito nel 1027 durante il regno di Sorayak Varman I. Si rientra verso Battambang seguendo la stessa strada dell’andata con sosta presso un villaggio tipico conosciuto per la produzione di crêpe di riso. Trasferimento al molo di imbarco e proseguimento a bordo di una motolancia privata alla volta di Siem Reap. Navigazione lungo il fiume Sangker dalle cui acque si potrà osservare la vita tradizionale di queste popolazioni. Si potranno ammirare villaggi caratteristici, foreste di bambù, pescatori, ecc… Sosta presso il villaggio di pescatori di Bak Prea, visita della pagoda Chheu Khmau e proseguimento per Prek Toal un altro grande villaggio galleggiante sul fiume, si potranno osservare un allevamento di coccodrilli e le tipiche abitazioni e negozi galleggianti. Pranzo a pic nic a bordo e proseguimento della navigazione fino a quando le acque del Sangker si gettano nel grande lago Tonlé Sap. Arrivo al villaggio di Chong Khneas che funge da porto fluviale per la vicina città di Siem Reap. Trasferimento con mezzo privato in hotel per la registrazione e la sistemazione nelle camere.
Cena libera e pernottamento in hotel a Siem Reap.

Giorno 9: Siem Reap - Rolous Group e Grand Circuito di angkor

Dopo la colazione in hotel intera giornata di visite, si inizia dal Rolous Group che consiste in una serie di monumenti che rappresentano gli ultimi resti della città di Hariharalya – una delle antiche capitali dell’Impero Khmer prima della fondazione di Angkor. Del Rolous Group fanno parte:
Lolei – un tempio indù del tardo IX Secolo, dedicato a Shiva;
Preah Ko – il primo tempio edificato nella città di Hariharalya, edificato nell’anno 879 dal re Indravarman I e dedicato alla dinastia reale per poter venerare le divinità di indù Shiva;
Bakong – il primo della serie dei Templi della Montagna costruito nel IX Secolo, aveva la funzione di tempio di stato per il re Indravarman I.
Pranzo in ristorante locale e nel pomeriggio proseguimento delle visite al Grande Circuito di Angkor Wat che include:
Pre Rup – costruito nel 961-962 come tempio di stato per il re Rajendravarman II;
East Mebon – costruito alla fine del X Secolo si trova al centro di un isola artificiale del grande bacino idrico East Baray (oggi completamente prosciugato);
Ta Som – un piccolo tempio buddista edificato da Jayavarman VII e dedicato al proprio padre, è il tempio più distante di quelli facenti parte del Grande Circuito non ancora restaurato dai programmi internazionali ed in parte avvolto da radici di alberi secolari;
Neak Poan - un’isola artificiale posta al centro del lago, artificiale anch'esso, di Jayatataka Baray. Il nome Neak Poan deriva dalla scultura di un naga che orna la base del tempietto che sorge sull’isola.
Rientro in hotel nel pomeriggio per un po’ di relax. Cena libera e pernottamento in hotel a Siem Reap.

Giorno 10: Siem Reap - Angkor Thom e Angkor Wat

Colazione in hotel e visite partendo dalla magnifica città di Angkor Thom, si parte dalla Porta Sud per poi proseguire verso il Bayon - costruito tra la fine del XII Secolo e l’inizio del XIII come tempio buddista Mahayana dal re Jayavarman VII, il Bayon è esattamente al centro della capitale Angkor Thom e serviva come tempio di stato. Dopo la morte di Jayavarman è stato modificato e successivamente ampliato, venne usato come tempio indù e buddista Theravada in conformità con le preferenze religiose dei vari sovrani che si sono succeduti. La caratteristica più distintiva del Bayon è la moltitudine di grandi volti in pietra rappresentati sui quattro lati delle numerose torri che ne compongono la struttura centrale. Il tempio è noto anche per le due impressionante serie di bassorilievi, che presentano una singolare combinazione di personaggi mitologici, storici e scene di vita mondana della corte dell’epoca;
visita del Baphuon - costruito nella metà XI Secolo, è costruito su tre livelli ed appartiene alla serie dei Templi della Montagna, venne usato come tempio di stato dal re Udayadityavarman II ed è dedicato a Shiva, è diventato inoltre l'archetipo del cosiddetto stile Baphuon;
visita della Terrazza degli Elefanti e della Terrazza del Re Lebbroso. La prima fa parte della cinta muraria della città fortificata di Angkor Thom, era utilizzata dal re Jayavarman VII come pulpito da cui assisteva al rientro in città del suo esercito vittorioso dopo battaglie e campagne militari. La seconda terrazza, quella detta del re lebbroso, è stata costruita in stile Bayon sotto Jayavarman VII. Il suo nome attuale deriva da una scultura del XV Secolo che raffigura il dio indù Yama, il dio della morte. Egli è stato chiamato il re lebbroso perché causa lo scoloramento ed il muschio cresciuto sulla statua ricordano l’aspetto di una persona afflitta dalla lebbra, un'altra versione narra la leggenda di un re khmer effettivamente colpito da questa malattia.
Pranzo in ristorante locale e nel pomeriggio visita del magnifico tempio di Angkor Wat - costruito per il re Suryavarman II nei primi anni XII Secolo come tempio di stato e nuova capitale al posto di Angkor Thom. È il tempio meglio conservato di tutta l’area archeologica ed è l'unico ad essere rimasto un significativo centro religioso fin dalla sua fondazione, induista all’inizio e dedicato a Vishnu, per poi divenire sito buddista. Al centro del tempio si trovano cinque torri. Angkor Wat si compone di due principali caratteristiche dell'architettura cambogiana: il Tempio della Montagna che si erge all'interno di un fossato e che simboleggia il Monte Meru (la montagna degli dei nella religione indù, ed infatti il tempio è consacrato a Vishnu), e i successivi Templi a Galleria.
Al tramonto visita della collina Bakheng da dove si può osservare Angkor Wat avvolto dalla suggestiva luce del crepuscolo, visita inoltre del tempio Phnom Bakheng un tempio indù costruito nella forma dei Templi della Montagna. Dedicato a Shiva, è stato costruito alla fine del IX Secolo, durante il regno del re Yasovarman. Costruito più di due secoli prima di Angkor Wat, Phnom Bakheng è stato il principale tempio di Angkor a quell’epoca, considerato il fulcro dell'antica capitale Yasodharapura costruita in seguito all’abbandono di Hariharalaya nei pressi dell’attuale Roluos Group.
Cena libera e pernottamento in hotel.

Giorno 11: Siem Reap - Kbal Spean e Banteay Srei

Dopo la colazione in hotel intera giornata in escursione per la visita di Kbal Spean e Banteay Srei.
La prima è un area archeologica situata a circa 25 km da Angkor Wat, posta alla base delle colline di Kulen, consiste nel letto di un fiume - il Stung Kbal Spean River - le cui rocce sono completamente scolpite da bassorilievi coperti dall'acqua che scorre.
Pranzo in ristorante locale in un giardino tropicale ai piedi delle colline e quindi proseguimento per la visita del Banteay Srei - un tempio costruito in arenaria rossa interamente ricoperto da un’intricata serie di bassorilievi, grazie anche alle sue dimensioni contenute, rispetto ai principali templi come il Bayon o Angkor Wat, viene anche chiamato "gemma preziosa" o "gioiello dell’arte Khmer".
Infine visita del Ta Prohm un tempio costruito in stile Bayon tra la fine del XII Secolo e l’inizio del XIII Secolo e originariamente chiamato Rajavihara, fondato dal re Khmer Jayavarman VII serviva anche come monastero buddista Mahayana e come università. A differenza della maggior parte dei templi di Angkor, il Ta Prohm è stato lasciato più o meno nello stesso stato in cui fu riscoperto. La fotogenia e la particolare atmosfera che circonda questo tempio, in combinazione con gli alberi secolari che ne avvolgono le rovine, ne hanno fatto uno dei templi più caratteristici e visitati di tutta la zona di Angkor; questo tempio è diventato molto conosciuto anche per essere stato il set naturale del film Lara Croft: Tomb Raider.
Rientro in hotel e tempo libero a disposizione. Cena libera e pernottamento in hotel a Siem Reap.

Giorno 12: Siem Reap – Phnom Penh

Dopo la colazione in hotel trasferimento via terra verso Kompong Thom, visita dei templi di Sambo Prey Kuk - 35 km a nord di Kompong Thom, dove si trovano le rovine di un sito di templi del VI Secolo per la precisione tre gruppi di templi che forniscono la piú significativa testimonianza del periodo pre-angkor.
Pranzo in ristorante locale al termine delle visite e proseguimento alla volta di Phnom Penh. All’arrivo nella capitale registrazione in hotel e sistemazione nelle camere.
Cena libera e pernottamento in hotel a Phnom Penh.

Giorno 13: Phnom Penh city tour – partenza

Dopo la colazione in hotel visita della città con inclusi:
Monumento all'Indipendenza - costruito nel 1958 per celebrare l’indipendenza dalla Francia;
Wat Phnom - il tempio che dà il nome alla città ed il luogo in cui, secondo la leggenda, venne posata la prima pietra della odierna Phnom Penh, costruito nel 1373 su di una collina artificiale alta circa 27 metri come dimora di 5 statue del Buddha;
proseguimento per la visita del Mercato Centrale (in lingua khmer Phsar Thom Thmei) costruito nel 1937 secondo i canoni della architettura art-decò, si possono trovare una infinità di prodotti da quelli di largo consumo, acquistati dalla popolazione, ai prodotti artigianali, ai souvenir, ecc... È conosciuto anche come il “mercato russo” in quanto, durante gli anni del regime dei Khmer Rossi, si trovavano prodotti prevalentemente di importazione sovietica.
Pranzo in ristorante locale e nel pomeriggio visita del Museo Nazionale - costruito tra il 1917 ed il 1920 in stile tradizionale khmer con elementi stilistici di influenza francese;
proseguimento per il Palazzo Reale - il cui nome completo in khmer è Preah Barom Reachea Vaeng Chaktomuk, che comprende un complesso di edifici costruito nel 1866, è sempre stato abitato dalla dinastia reale e dalla corte eccetto durante il periodo del regime dei Khmer Rossi;
la Pagoda d’Argento Preah Vihear Preah Keo Morokat - che deve il suo nome alle 5.329 piastrelle d’argento che ne ricoprono il pavimento, è uno dei luoghi buddhisti più venerati della Cambogia nonché il tempio ufficiale del re.
Pranzo in ristorante locale durante le visite.
Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto per la partenza. Fine dei servizi.

Include:

  • tour della Thailandia e della Cambogia come da programma pubblicato;
  • date di partenza su richiesta;
  • trasferimenti e visite con mezzo privato più autista e aria condizionata;
  • in Thailandia tour con guida in italiano fino alla mattina del giorno 7;
  • in Cambogia tour con guida in inglese (guida in italiano disponibile con supplemento);
  • pernottamento in hotel nelle località menzionate dal programma;
  • trattamento di mezza pensione con colazioni in hotel e pranzi in ristorante locale durante le visite e gli spostamenti (pensione completa su richiesta);
  • tasse di ingresso ai luoghi di visita menzionati nel programma;
  • pass di ingresso all'area archeologica di Angkor;
  • escursioni in battello come da programma;
  • salviette rinfrescanti ed acqua minerale sul bus durante le visite e gli spostamenti.

Non include:

  • voli internazionali;
  • visto di ingresso in Cambogia (30 dollari a persona);
  • tasse internazionali in uscita dalla Cambogia;
  • bevande;
  • altri pasti non menzionati;
  • assicurazione;
  • spese personali;
  • mance e facchinaggi;
  • tutto quello non menzionato nel paragrafo "Include".

Richiedi Informazioni sui nostri tour

Se vuoi maggiori informazioni sui nostri tour, compila questo modulo. Ti ricontatteremo quanto prima possibile.

Categoria di hotel desiderata