Tour Glamour

Tour Thailandia Storia e Parchi Nazionali 10 giorni 9 notti

Tham Khao Luang Cave

Tour Thailandia

Questo tour si sviluppa attraverso tutta la Thailandia da Bangkok al nord via terra per poi rientrare in volo su Bangkok e proseguire nuovamente via terra verso il sud del Paese attraversando le Province di Kanchanaburi, Petchaburi, Prachuap Khiri Khan, Chumpon e Phuket.

Il programma è dedicato alla visita dei principali siti storici della Thailandia come il Palazzo Reale di Bangkok ed i siti UNESCO Ayutthaya e Sukhothai ed i suoi parchi nazionali ricchi di fauna e flora tropicali di Sai Yok National Park, Khao Sam Roi Yot National Park e Khao Sok National Park.
Il tour inizia con l’accoglienza dei clienti in aeroporto a Bangkok e si conclude con il trasferimento all’Aeroporto Internazionale di Phuket per la partenza.

GIORNO 1: ARRIVO – BANGKOK

Arrivo a Bangkok con vostro volo, incontro con la nostra guida locale e trasferimento in hotel.
Le camere saranno a vostra disposizione a partire dalle ore 14:00.
Pranzo libero non incluso, pomeriggio libero.
In serata cena in crociera sul fiume Chao Phraya con buffet ed intrattenimento a bordo ammirando la splendida skyline notturna della città.
Rientro in hotel e pernottamento.

GIORNO 2: BANGKOK CITY TOUR

Colazione in hotel e mattinata dedicata alla visita del Grande Palazzo Reale Phra Borom Maha Ratcha Wang, che comprende il Tempio del Buddha di Smeraldo o Wat Phra Keow, il Buddha di Smeraldo è scolpito da un unico pezzo di giada dal valore inestimabile.
Quando il Regno del Siam ha ristabilito la legge e l'ordine dopo la caduta di Ayutthaya, il re Rama I ha spostato il centro di amministrazione sulla sponda orientale del fiume Chao Phraya per meglio difendersi dai birmani che arrivavano da occidente, e dopo aver eretto monumenti pubblici come fortificazioni e monasteri, costruì un palazzo con la funzione non solo come sua residenza, ma anche come uffici amministrativi e ministeri.
Al centro di tutto il complesso si trova la Corte Centrale, dove si trova la residenza del re e le sale per condurre gli affari dello Stato. Si possono ammirare le facciate degli edifici della corte centrale, ma solo due delle sale interne sono aperte al pubblico, e solo nei giorni feriali.
Dietro il Corte Centrale si trova la Corte Interna. Questo era il luogo dove vivevano le consorti reali e figlie. Il cortile interno era come una piccola città interamente popolata da donne e ragazzi sotto l'età della pubertà. Anche se i reali non risiedono più nella Corte Interna essa è ancora completamente chiusa al pubblico.
Pranzo in ristorante locale e nel pomeriggio visita dei principali templi di Bangkok partendo dal Wat Pho, che ospita il più grande Buddha reclinato in Thailandia e il chedi dei re, è il tempio più antico e più grande di Bangkok.
La tappa successiva sarà il Wat Arun, anche conosciuto come Tempio dell'Aurora, edificato durante il Regno di Ayutthaya è stato restaurato durante il breve periodo Thonburi ed era la Cappella Reale di Re Taksin.
Infine visita del Wat Benchamabophit, un bel tempio tailandese moderno costruito interamente in marmo bianco di Carrara.
Cena libera e pernottamento in hotel a Bangkok.

GIORNO 3: BANGKOK – AYUTTHAYA – PHITSANULOK – SUKHOTHAI

Colazione in hotel e partenza da Bangkok in minivan alla volta della residenza reale di Bang Pa-In conosciuta anche come il Palazzo d’Estate, è un complesso di edifici un tempo utilizzati dai sovrani siamesi del Regno di Ayutthaya. Il palazzo si trova sul fiume Chao Phraya e venne costruito nel 1632 da re Prasat Thong. Re Mongkut cominciò a ripristinare il sito nella metà del XIX Secolo. La maggior parte degli attuali edifici sono stati fatti costruire tra il 1872 e il 1889 da re Chulalongkorn.
Si prosegue per la visita di Ayutthaya, fondata nel 1350 il suo nome deriva da Ayodhaya la casa di Rama nel poema epico Ramayana. Oggi le rovine si trovano sparse tra gli edifici moderni della città, il Parco Storico di Ayutthaya dal 1991 è riconosciuto come Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO.
Visita del tempio Wat Chai Wattanaram, situato sulle rive del fiume Chao Praya ed edificato nel corso del XVII Secolo in stile khmer. 
Visita al Sri Samphet, il tempio dell’antico Palazzo Reale costituito da tre gigantesche pagode e proseguimento con il Wat Mongkhon Bophit al cui interno si trova una statua del Buddha in posizione seduta di dimensioni gigantesche.
Pranzo in ristorante locale. 
Nel pomeriggio proseguimento per Phitsanulok e visita al tempio di Wat Mahathat che custodisce la statua del Buddha Chinnarat, una delle più venerate del Paese.
Trasferimento a Sukhothai dove un tempo aveva sede la prima capitale del Siam e dove la cultura, la lingua e l’ideale di nazione del popolo siamese hanno avuto origine.
Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

GIORNO 4: SUKHOTHAI – CHIANG MAI

Colazione in hotel e visita del Parco Storico di Sukhothai, dal 1991 Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.
Tra i siti di maggior interesse verranno visitati:
il Wat Mahathat l’imponente tempio del Palazzo Reale;
il Wat Sa Sri ed il Wat Sri Sawai, quest’ultimo preesistente al Regno di Sukhothai ed inizialmente dedicato al culto induista.
Fuori dalle mura del Parco Storico visita del Mondop Sri Chum, al cui interno si cela una delle più maestose e gigantesche statue del Buddha di circa 15 metri.
Al termine della visita proseguimento alla volta di Chiang Mai la città principale del nord della Thailandia, con una popolazione di oltre 170.000 persone nel centro urbano ed oltre un milione nell'area metropolitana è la quinta città del paese per numero di abitanti.
Situata in una pianura ad un'altitudine di 316 m s.l.m., circondata da montagne e da una campagna rigogliosa, è molto più verde e tranquilla rispetto alla capitale ed è conosciuta anche come la "Rosa del Nord".
Visite del Wat Phra Singh, caratterizzato da antichissime e raffinate decorazioni in legno, è un esempio di architettura classica Lanna, al suo interno la sacra statua di Phra Singh Buddha, trasferita alcuni secoli addietro da Chiang Rai; e Wat Chedi Luang, fondato nel 1401, dominato da un largo stupa in stile Lanna la cui costruzione ha richiesto diversi anni e che è stato danneggiato da un terremoto nel XVI Secolo.
Pranzo e cena inclusi, pernottamento in hotel a Chiang Mai.

GIORNO 5: CHIANG MAI – DOI SUTHEP – VILLAGGI

Colazione in hotel e partenza per la visita del Wat Phrathat Doi Suthep, più comunemente conosciuto come Doi Suthep, si trova a 15 km dalla città sulla cima della omonima montagna ad una quota di 1.676 m s.l.m.
È un luogo sacro per i thailandesi, dal tempio è possibile ammirare una spettacolare vista su Chiang Mai, ed è anche una popolare meta turistica.
Si sale percorrendo la strada tortuosa verso la base del tempio, qui avrete la scelta di salire i 306 gradini della scalinata oppure utilizzare una più comoda una funicolare.
Il tempio è stato edificato nel 1383 in accordo con la Leggenda dell’Elefante Bianco, leggenda che narra che sia stato proprio questo animale ad indicare il sito su cui doveva sorgere il tempio con lo scopo di contenere una preziosa reliquia del Buddha.
Pranzo in ristorante locale e nel pomeriggio visita alla fattoria delle orchidee e al villaggio di San Kamphaeng, ricco di colore e di tradizione. Qui gli artigiani locali producono oggetti in argento, lacche, ceramiche, sete ed i famosi ombrelli di carta. 
Al termine delle visite rientro in hotel.
Cena libera non inclusa e pernottamento a Chiang Mai.

GIORNO 6: CHIANG MAI – TRIANGOLO D’ORO – CHIANG RAI – BANGKOK

Colazione in hotel e partenza verso la Provincia di Chiang Rai, la più settentrionale del Paese. Lungo il tragitto sosta a Chiang Dao per la visita del The Elephant Training Center Chiang Dao che, dal 1969, si occupa dell’addestramento degli elefanti un tempo usati nei lavori agricoli nelle campagne e nelle foreste.
Dopo la dimostrazione dei pachidermi e delle loro abilità accompagnati dai loro conduttori, i mahout, ci sarà un po’ di tempo libero per interagire con gli elefanti o per attività facoltative come la escursione nella giungla a dorso di elefante, oppure il bamboo rafting sul fiume a bordo di piccole zattere.
Proseguimento per la località di Thaton, nei pressi del confine birmano, adagiata sul fiume Maekok e verso il celebre Triangolo d’Oro che rappresenta il punto geografico di confine tra la Thailandia, il Laos e la Birmania. Soste per le visite di alcuni villaggi etnici e visita dell’Opium Museum sito presso il villaggio di Ban Sop Ruak dove si possono vedere le tecniche di coltivazione del papavero da oppio, una collezione di pipe per il suo consumo, nonché marche ed etichette di oppio raffinato quando la sua vendita e distribuzione erano ancora legali.
Al termine delle visite trasferimento in aeroporto a Chiang Rai per il volo domestico verso Bangkok (volo CEI-BKK non incluso nella quota del tour).
Arrivo, trasferimento in hotel e sistemazione nelle camere riservate.
Cena libera non inclusa e pernottamento a Bangkok.

GIORNO 7: BANGKOK – DAMNOEN SADUAK - NAKHON PATHOM – FIUME KWAI

Colazione in hotel e partenza verso Damnoen Saduak con sosta lungo il tragitto per la visita ad alcune fattorie specializzate nella lavorazione del cocco.
Arrivo al famoso mercato galleggiante di Damnoen Saduak con giro a bordo di una tipica long tail boat fino ad arrivare al mercato stesso.
Tempo libero per la visita del mercato e proseguimento per la città di Nakhon Pathom per visitare la Phra Pathommachedi, una pagoda il cui imponente stupa, con i sui 120,45 metri, è il più alto di tutta la Thailandia.
Proseguimento per la Provincia di Kanchanaburi le cui aspre montagne segnano il confine con la Birmania e dove tra paesaggi esotici scorre il leggendario fiume Kwai teatro di cruciali conflitti tra i giapponesi e le forze Alleate durante la Seconda Guerra Mmondiale, culminati con la costruzione della storica ferrovia di guerra. Visita del celebre ponte sul fiume Kwai la cui costruzione ha ispirato l’omonimo film Premio Oscar nel 1958 e pranzo in ristorante locale vista fiume.
Trasferimento alla stazione ferroviaria di Tham Krasae, situata su uno scenico dirupo a picco sul fiume e dopo la visita ad una grotta che custodisce un piccolo tempio buddista partenza a bordo del treno storico che percorre ripide pareti di montagna costeggiando il fiume.
Arrivo alla stazione di Tha Kilaen e proseguimento in auto fino al molo di imbarco di Pak Saeng per una risalita del fiume in long tail boat fino al resort sulle rive del fiume.
Sistemazione nelle camere e resto del pomeriggio libero per attività facoltative o relax.
In serata possibilità di partecipare ad uno spettacolo di danze inscenato dai bambini della comunità locale Mon, popolazione montana proveniente dalla Birmania.
Cena e pernottamento.

GIORNO 8: PARCO NAZIONALE DI SAI YOK – RATCHABURI – PETCHABURI

Al mattino presto visita delle grotte Lawa Cave situate non lontano dal resort, rientro in hotel per la colazione e trasferimento in barca per la visita del Sai Yok National Park istituito nel 1980 è caratterizzato da suggestivi panorami di ripide formazioni calcare ricoperte da foresta decidua, tra le varietà di flora e di fauna si può menzionare il Craseonycteris thonglongyai, il pipistrello più piccolo del mondo che è una specie endemica proprio di queste zone.
Entro gli attuali confini del parco sorgeva anche il principale campo dell'esercito giapponese durante la Seconda Guerra Mondiale.
Tempo a disposizione per la visita del parco e navigazione a bordo di una grande chiatta in legno con tetto in paglia che verrà trainata sotto le cascate (è consigliato indossare il costume da bagno).
Pranzo a bordo in corso di navigazione.
Nel primo pomeriggio partenza via terra verso sud lungo in direzione di Petchaburi, capoluogo dell’omonima provincia e visita dell’antico tempio Wat Mahathat Worawihan costituito da una pagoda a cinque punte costruita secondo il concetto Mahayana che ospita le reliquie del Buddha. I pregevoli disegni a stucco decorati sul viharn e l'ubosot riflettono l'abilità degli artigiani locali.
Ultimo trasferimento di giornata fino alla grande città di Petchaburi e da qui verso la costa.
Sistemazione in un resort sulla spiaggia di Laem Phak Bia.
Cena in hotel e pernottamento.

GIORNO 9: PETCHABURI – BAIA DI PRACHUAP KHIRI KHAN - CHUMPON

Colazione in hotel e visita del Wat Tham Khao Luang, un sacro tempio Buddista costruito all’interno di una gigantesca grotta illuminata da una grande voragine formatasi sulla sua sommità. I raggi del sole che riescono ad entrare dal soffitto creano un’atmosfera incredibilmente suggestiva. Questa grotta si trova a circa cinque chilometri da Khao Wang. Piccola in dimensioni, è considerata la più importante della provincia per via della statua dell’Illuminato che ospita. Le scimmie sono onnipresenti. Qui non hanno timore di predatori e anche se sono stati affissi diversi avvisi che esortano i visitatori a non offrire cibo agli animali, le scimmie continuano ad essere alimentate dai turisti. Curiosamente, però, non penetrano nella grotta.
Proseguimento per la visita del Khao Wang situato sulla sommità di una collina.
Particolare è la salita tramite teleferica con scimmie che curiose si avvicinano ai turisti.
Trasferimento per la visita del Khao Sam Roi Yot National Park costituito da una conformazione rocciosa che si erge verticalmente dal mare con ai suoi piedi pittoreschi villaggi di pescatori.
Pranzo in un informale ristorante sulla spiaggia.
Nel pomeriggio proseguimento per Prachuap Khiri Khan, località balneare suggestiva per i suoi alti faraglioni. Infine trasferimento a Chumpon, città di marinai e di pescatori il cui porto custodisce la flotta di pescherecci più numerosa del paese.
Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

GIORNO 10: CHUMPON – PARCO NAZIONALE DI KHAO SOK – PHUKET

Prima colazione e partenza per il porto di Chumpon dove si potrà salire a bordo di piccole imbarcazioni per ammirare i pescherecci rientrare e scaricare il pescato. Visita al mercato del pesce trasferimento per la visita del Khao Sok National Park, situato nella Provincia di Surat Thani.
La sua area è di 739 km² e comprende il lago Cheow Lan di 165 chilometri quadrati, formato dalla diga di Ratchaprapha. Il parco è la più grande area di foresta vergine nel sud della Thailandia ed è un residuo di una foresta pluviale molto antica e diversificata.
Al suo interno vivono innumerevoli specie di flora, di animali e di insetti tra i quali l'unico noto millepiedi anfibio del mondo, la Scolopendra cataracta, che è stata scoperta solo di recente, nel 2001, all’interno del parco.
Lungo il tragitto brevi soste ai tipici mercati ortofrutticoli e all’antichissimo tempio di Chaiya.
Pranzo in ristorante locale ed escursione su long tail boat tra i faraglioni e le montagne ricoperte di foresta vergine in un contesto scenografico unico.
Al termine delle visite trasferimento in aeroporto a Phuket per la partenza.
Fine dei servizi.

INCLUDE:

  • tour della Thailandia su base privata come da programma pubblicato;
  • date di partenza su richiesta;
  • trasferimenti e visite con mezzo privato più autista e aria condizionata;
  • tour con guida in italiano;
  • pernottamento in hotel nelle località menzionate dal programma;
  • pasti come da indicazione giornaliera nel programma;
  • tasse di ingresso ai luoghi di visita menzionati nel programma;
  • escursioni in battello come da programma.

NON INCLUDE:

  • voli domestici ed internazionali;
  • altri pasti non menzionati;
  • bevande;
  • assicurazione;
  • spese personali;
  • mance e facchinaggi;
  • tutto quello non menzionato nel paragrafo "Include".

Richiedi Informazioni sui nostri tour

Se vuoi maggiori informazioni sui nostri tour, compila questo modulo. Ti ricontatteremo quanto prima possibile.

Categoria di hotel desiderata